La zeróla

Zerola
La zeróla serviva per conservare sott’aceto o sott’olio i peperoni, le melanzane, i pomodori verdi ed altri alimenti.

Era un recipiente di terracotta caratterizzato da una larga apertura superiore. Presentava un’ampia fascia impermeabile liscia – trattata con prodotti particolari – in prossimità dell’apertura, per evitare che l’olio o l’aceto, che poteva colare dai bordi, potesse impregnare le porosità della terracotta in cui era realizzato il recipiente.

Due zerola

 

One Comment

  1. Si ho thanti ricordi della zero’la. Da ragaza ho visto che questo contenente era anche usato per mettera la sugna ricavata dai maiali. A quel tempo non v’erano refrigirator. Cosiche’ per conservare le uova a volte s’immervamp qeste upva nella sugna prima che la sugna s’induriva.

Rispondi a Pia Annulla risposta