La zeróla

Zerola
La zeróla serviva per conservare sott’aceto o sott’olio i peperoni, le melanzane, i pomodori verdi ed altri alimenti.

Era un recipiente di terracotta caratterizzato da una larga apertura superiore. Presentava un’ampia fascia impermeabile liscia – trattata con prodotti particolari – in prossimità dell’apertura, per evitare che l’olio o l’aceto, che poteva colare dai bordi, potesse impregnare le porosità della terracotta in cui era realizzato il recipiente.

Due zerola

 

Convegno su alcool e dipendenze

Bottiglie di alcoolici
Nell’ambito dell’iniziativa “Settimana per il Benessere Psicologico in Campania” (15-20 novembre) promossa dall’Ordine degli Psicologi della Campania, è stato organizzato a San Lorenzo Maggiore il convegno

“Alcool e non solo… Le dipendenze”

che si terrà lunedì 15/11/2010 alle ore 16:00 presso la Sala Consiliare.
Interverranno il Sindaco di San Lorenzo Maggiore, Emmanuele De Libero, il Presidente dell’Ordine degli Psicologi, Raffaele Felaco, ed i relatori A.M.Durante, N.Procaccini, M.A.Corrado, C.Longo, Associazione Vivere Dentro.

 

Filastrocca sulle fave

Fave
La filastrocca che segue veniva recitata dai ragazzi fino alla fine degli anni ’50 ed, in modo scherzoso, rievoca un mondo contadino ormai completamente scomparso

Vi si legge l’isolamento dei protagonisti, la loro estraneità a tutte le forme evolute di cultura materiale e tecnologia. E’ una valida metafora del declino che tale mondo ha conosciuto nei decenni successivi.

Ce1 stéva ‘na vòta
‘n viécchie é ‘na vècchia
arrèt a ‘n spècchie
resecàvene fàve vècchie.
Deciétte damménne ùne
é me schiaffiérne ‘n càuce ‘n’cùre
deciétte damménne quàtte
é me ne gliegniérne ‘n bèlle piàtte.
C’era una volta
un vecchio ed una vecchia
dietro ad uno specchio
rosicchiavano fave vecchie.
Dissi “dammene una”
e mi diedero un calcio nel sedere
dissi “dammene quattro”
e me ne riempirono un bel piatto.
 


1
Nella nostra arbitraria trascrizione della pronuncia del dialetto laurentino, la “e” si pronuncia solo se accentata (“é” chiusa come nella parola “perché” oppure “è” aperta come nella parola “cioè”) e la “s” seguita da consonante si pronuncia come la coppia di consonanti “sc” nella parola italiana “scena”.

 

Il Martirio di Lorenzo – Dramma sacro in tre atti

Il Martirio di LorenzoLo scorso 7 e 8 agosto 2010 a San Lorenzo Maggiore è andato in scena “Il Martirio di Lorenzo”, dramma sacro in tre atti.
Le prime notizie riguardanti la tradizione dei “Misteri di San Lorenzo” risalgono al secondo dopoguerra, ma non si esclude che vi siano state rappresentazioni precedenti di cui non si hanno testimonianze. Nel 1946 Pietro Amore, insieme al giovane Alberto Lamparelli, metteva in scena il dramma sacro, con protagonista Luigino Cusano. Negli anni a seguire vi furono diverse repliche: nel 1952 ad interpretare il ruolo di Lorenzo era Gennaro Nave; nel 1971 Ciro Lancia; nel 1977 e nel 1979 Domenico Gillo; nel 1999 Lorenzo Pezzillo. Quest’anno abbiamo deciso di riproporre il “Martirio di Lorenzo” sulle orme del compianto Don Alberto, per fare in modo che le tradizioni più sentite non vadano dimenticate. Gli attori che hanno partecipato alla rappresentazione sono: Lorenzo: Iannotti Lorenzo; Sorgo: Ruggiero Lorenzo; Aganio: Canelli Martino; Ieronima: Durante Raffaella; Licia: De Libero Giovanna; Camilla: Balaniuk Alina; Fannia: D’Addona Marilia; Tullia: Pica Roberta; Tarsicio: Di Marzo Gabriele; Papa Sisto: Pengue Fasulo Vincenzo; Temistia: Fasulo Francesca; Ciriaca: Paolella Giovanna; Partemio: Rossi Angelo; Pretoriani: Fasulo Bruno, Ferrara Davide, Pezzullo Giuseppe; L’imperatore Valeriano: Lancia Ciro; L’imperatrice Mariniana: Fiorito Mari; I littori: Orsini Antonino, Orsini Libero; Ippolito: Cardogna Pasquale; Clemente: Di Donato Vincenzo; Lo scriba Leonzio: Di Libero Luciano; L’Angelo: Di Libero Maria; Giovanetti di corte: Di Paola Germano, Iannotti Pasquale, Perugini Nico, Pica Vincenzo; I carnefici: Barberio Roberto, Di Paola Angelo, Perugini Antonio; Tesori della Chiesa: Conti Francesca, Costea Adriana, Di Marzo Marika, Fasulo Giovanna, Garofano Maria; Plauzio: Ferrara Lorenzo; Eliodoro: Iannotti Angelo; Censorino: Bencivenga Piergino; Fabiola: Filippelli Eleonora; Gaia: Filippelli Arianna; II filosofo Scauro: De Libero Adriano; Il poeta Vatinio: Di Crosta Damiano; Diana: Iannotti Giannarita; Artemisia: Durante Giovanna; Leuconoe: Di Libero Maria Grazia; Livia: Cardogna Valentina; Lucina: Sauchelli Maria Grazia; Voce narrante: Nave Gennaro; Declamatrici: Filippelli Maria, Pezzillo Angela, Piccirillo Giuseppina;
Coordinatore: Gillo Domenico; Aiuto coordinatore: Pezzillo Paola.
Sono stai realizzati dei dvd della manifestazione, per info e prenotazione rivolgersi a paolapezzillo AT gmail.com.

 

Club San Lorenzo di Toronto

San Lorenzo Martire
Francesco Sarrapochiello, in rappresentanza del Club San Lorenzo di Toronto, in Canada, quest’estate ci è venuto a trovare e ci ha portato delle foto del Club

Continueremo a pubblicarle nel corso dei prossimi mesi.

Da esse traspare la voglia dei nostri compaesani all’estero di ritrovarsi, frequentarsi e vivere momenti di allegria per riportare alla memoria i momenti felici ed esaltanti che hanno vissuto a San Lorenzo Maggiore prima di espatriare.

Il Club si riunisce, abitualmente, presso l’abitazione di Francesco Sarrapochiello. Si organizzano incontri e cene in cui vengono riproposti piatti che fanno parte della tradizione culinaria laurentina.

Francesco mi diceva che lungo i ruscelli ed i corsi d’acqua canadesi, è riuscito a trovare addirittura le “cannèie”, una pianta che ha un sapore caratteristico, molto forte ed intenso, che veniva usata nel nostro paese, fino a qualche decennio or sono, per ottime insalate con cipolla, olio extravergine d’oliva, aceto (o limone).
Inviamo un saluto a tutti i nostri compaesani che vivono in Canada!


Comitato festa del Club San Lorenzo di Toronto, 1991-1992

Comitato festa Club San Lorenzo di Toronto, 2006

Premiazione della gara di bocce, 2008

Visita del sindaco Emmanuele de Libero, 2002
 

Missioni dei Passionisti

Padri Passionisti
I Padri Passionisti che sono venuti in missione a San Lorenzo Maggiore hanno piantato croci a ricordo della loro permanenza.

Le abbiamo fotografate e qui di seguito ne pubblichiamo le immagini con la trascrizione delle incisioni riportate sulle lapidi.

Croce in via Cornicelli:

Croce in via Cornicelli
Croce in via Cornicelli

Sulla croce di via Cornicelli è riportata solo una data: 1901.
Non sappiamo se la croce commemori una missione passionista o meno.
Chi può fornire ulteriori precisazioni, è pregato di contattarci. Grazie.

Croce in via Elci:

Croce in via Elci
Lapide della croce in via Elci

lapide:

S.MISSIONE
PP.PASSIONISTI
X   X   X
28 FEBBRAIO         14 MARZO
1982

Croce all’incrocio tra via Pezzillo e via Pio XI (via della Canonica):

Croce all'incrocio tra via Pezzillo e via Pio XI
Lapide Anno Giubilare 2000
Lapide Missione Passionisti 1947
Lapide Missione Passionisti 1960
Lapide Padre Raffaele

prima lapide:

COMUNE DI
S. LORENZO M.
A RICORDO
NUOVA POSA
IN OPERA
ANNO GIUBILARE
2000

seconda lapide:

RICORDO
DELLA
SANTA MISSIONE
12-26 OTTOBRE 1947

terza lapide:

GESÙ MIO MISERICORDIA
MISSIONE
DEI PP. PASSIONISTI
S. LORENZO MAGGIORE
13-27 NOVEMBRE 1960

quarta lapide:

A RICORDO IMPERITURO
DI PADRE RAFFAELE PASSIONISTA
QUI CADUTO SULLA BRECCIA
NELL’ESERCIZIO
DELLA SUA PREDICAZIONE
PER LA SALVEZZA DELLE ANIME
21 – 11 – 1960

Nell’ultima lapide è citato padre Raffaele che morì durante la missione passionista del novembre del 1960, venuto a predicare nel nostro paese per la salvezza delle anime dei Laurentini.

Ricordiamolo nelle nostre preghiere.

Le foto delle croci di via Cornicelli ed all’incrocio tra via Pezzillo e via Pio XI sono di Lorenzo Ferrara.

 

Video della 10km Madonna della Strada

Video della 10km Madonna della Strada
Dopo le foto ecco il video della prima edizione della 10km Madonna della Strada organizzata dai giovani di San Lorenzo Maggiore svoltasi il 4 luglio 2010.

Video di Maria Pezzillo

Link a YouTube per vedere il video con risoluzione maggiore

 

Foto e Classifica della 10km Madonna della Strada

Foto e Classifica della 10km Madonna della Strada
Presentiamo le foto e la classifica della prima edizione della 10km Madonna della Strada organizzata dai giovani di San Lorenzo Maggiore svoltasi il 4 luglio 2010.

Classifica:

  1. Varrella Gennaro (tempo 37’ 08”)
  2. Sanzari Angelo (1° dei laurentini – tempo 38’50”)
  3. Bianco Antonio (tempo 39’28”)
  4. Mainini Francesco (40’15”)
  5. Beatrice Ettore (1° 50 – tempo 40’45”)
  6. Ghetta Giovanni (1° 41/50 – tempo 41’30”)
  7. Ponticelli Ignazio (2° 41/50 – tempo 41’49”)
  8. Conti Giovanni (2° dei laurentini – tempo 43’10”)
  9. Del Vecchio Sergio (3° 41/50 – tempo 43’38”)
  10. Pasquale Mario (tempo 43’45”)
  11. Grimieri Mario
  12. Spulzo Pascquale
  13. Goglia Margherita ( 1° donna – tempo 44’22”)
  14. Di Pierro Mario (2° 50)
  15. Romano Marcello
  16. Matarazzo Fortunato
  17. Iannotti Armando (3° dei laurentini)
  18. De Mercurio Gerardo
  19. Giacinto Alessandro
  20. Pezzullo Emanuele
  21. Manna Franco
  22. Santucci Antonio
  23. Di Pizzi Anna (2° donna)
  24. Russo Sergio
  25. Matarazzo Cosimo
  26. Tozzi Giuseppe
  27. Tozzi Luigi
  28. Iannotti Angelo
  29. De Luca Giovanni
  30. Rossi Giuseppe
  31. Orlando Paola (3° donna)
  32. Inglese Micaela
  33. Fasulo Mario
  34. Fierro Simone
  35. Perrotti Massimo
  36. Grimaldi Alessandro
  37. Cagnale Francesco
  38. Conti Giuseppe
  39. Vigliotta Anna
  40. Letizia Antonio
  41. Spagnuolo Gennaro

Categoria 15/20

  1. Fasulo Mario
  2. Fierro Simone
  3. Conti Giuseppe

Foto (di Alessia Pezzillo e Lorenzo Ferrara):

 

Processione del Corpus Domini

Processione del Corpus Domini
Ecco le foto della processione del Corpus Domini svoltasi per le strade di San Lorenzo Maggiore il 6 giugno 2010.

 

Film “Maddalena”

Marta Toren
Il film Maddalena del 1953 fu girato tra Guardia Sanframondi e Cerreto Sannita. Protagonisti del film furono Gino Cervi e Marta Toren, la bella attrice svedese morta prematuramente nel 1957 a soli 31 anni

Maggiori informazioni sul film si possono trovare sulla scheda del film su WikipediA all’indirizzo
http://it.wikipedia.org/wiki/Maddalena_(film)

Secondo alcune testimonianze orali, alle riprese parteciparono anche comparse laurentine.

Sarebbe davvero interessante procurarsi una copia del film e proiettarlo magari invitando gli anziani del paese ad assistere allo spettacolo: probabilmente riconoscerebbero tra le comparse qualche persona del paese o addirittura un proprio parente.

Il cast del film Maddalena in un incontro presso la Società Operaia di Cerreto Sannita
Il cast del film Maddalena in un incontro presso la Società Operaia di Cerreto Sannita. Si può riconoscere l’attore Gino Cervi, divenuto noto al grande pubblico per aver interpretato il personaggio di Peppone nei film della serie don Camillo e Peppone tratti dalle storie di Guareschi.

Le foto di questa pagina sono state ricavate dall’immagine pubblicata all’indirizzo:
http://it.wikipedia.org/wiki/File:Cast_Maddalena_-_Cerreto_Sannita.jpg

Ringraziamo Romeo Ferrara per le preziose informazioni che ci ha fornito.