La ‘mbanata (l’impanata)

Ingredienti: 2 kg di verdure lesse (cicorie, cicorioni, finocchi selvatici, latt quain, scarola selvatica, cardilli, marrascioni, foglie di rape, verza); 1000 gr di farina di mais, 300 gr di fagioli (preferibilmente borlotti), 200 gr di patate lesse, peperoncino, semi di finocchietto, aglio, olio extravergine di oliva, sale.

Preparazione: mondate, lavate e lessate le verdure in acqua bollente salata per 20 minuti circa. Scolate, non completamente. Contemporaneamente lessate i fagioli e le patate. A parte, in una pentola abbastanza grande, fate bollire circa 2,5 litri di acqua salata, nella quale, ad ebollizione avvenuta, calate una manciata di semi di finocchietto e una tazza di olio. Senza togliere la pentola dal fuoco, versate lentamente, a pioggia, la farina di mais, mescolandola con un cucchiaio di legno, e facendola cuocere per almeno un quarto d’ora. A parte, preparate una teglia, versandovi una tazzina di olio sul fondo. Versate l’impasto ottenuto nella teglia facendo attenzione a non ottenere uno spessore che superi i 4cm circa. Pennellate l’impasto in superficie con dell’olio e infornate per 35 minuti. L’impasto dovrà essere croccante al punto giusto, sia in superficie che sul fondo. Intanto, in una padella fate imbiondire uno spicchio d’aglio in circa 200 gr di olio. Versate poi le verdure lesse e salate a piacere, aggiungendo un pizzico di semi di finocchietto e peperoncino. Fate insaporire per almeno mezz’ora. Infine, aggiungete al composto la pizza di mais, sbriciolandola e mescolandola alla verdura con il cucchiaio di legno. Fate insaporire per altri dieci minuti mescolando continuamente e servite calda.

La ricetta è stata fornita dalla signora Iannotti Maria Fiorinda.

 

One Comment

  1. Mi sa che e’ meglio se mi allontano un po’ da questo sito!!!
    Non vedo l’ora di tornare a casa da “MAMMA” e riassaporare tutte le nostre “LECCORNIE”!!!
    Tra cui la “mbanata”, le Paparuol ‘mbtitti”, e le “carcioff’l”
    Complimenti per il sito, e’ ritornare indietro nei ricordi, ogni tanto.

Lascia un commento